Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop


Indiscreto

Trump, sempre più inopportuno, deride un giornalista disabile

Nel suo discorso in South Carolina, Trump si è riferito a Serge Kovaleski per un suo articolo, che scrisse nel 2001, imitando i suoi gesti goffi dovuti a una malattia.

Desk2
giovedì 26 novembre 2015 19:10

Il New York Times si è indignato con Donald Trump. Durante un discorso il candidato repubblicano alla Casa Bianca si è messo ad agitarsi in modo goffo, deridendo uno dei reporter del quotidiano, Serge Kovaleski, affetto da artrogriposi, una malattia che limita il movimento delle braccia. Nel suo discorso in South Carolina, Trump si è riferito a Serge Kovaleski per un suo articolo che scrisse nel 2001 quando lavorava sul Washington Post. Il candidato repubblicano ha così imitato il giornalista: "Povero ragazzo. Dovreste vederlo: "Ehm, non so cosa ho detto. Non mi ricordo", agitando le mani e mimando le difficoltà motorie di Kovaleski provocate dalla sua malattia. C'è davvero qualcuno negli Usa disposto a votare un uomo del genere?

Commenti
 
Connetti
Utente:

Password: