Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop


Giornalisti&/Giornalismi

Di Bella direttore di Rainews24: il ritorno di un fuoriclasse

La Rai ha nominato l'ex direttore di Tg3 e Rai 3 alla guida del canale all news. E' il ritorno di un fuoriclasse. Gradimento della redazione, apprezzamento del pubblico.

Desk2
martedì 2 febbraio 2016 17:31

Antonio Di Bella
Antonio Di Bella

"Il Cda Rai ha approvato ad ampia maggioranza la nomina di Antonio di Bella a nuovo direttore di Rainews24 in virtù del suo eccellente profilo giornalistico anche dal punto di vista dell'esperienza internazionale". Con queste parole la Rai ha confermato l'avvenuta nomina del giornalista, già direttore del Tg3 e di Rai 3, storico corrispondente prima da New York poi da Parigi, al timone del canale all news (solo Arturo Diaconale, consigliere indicato dal centrodestra, non lo ha votato).

Il nome di Antonio Di Bella per Rainews24 è stata la prima proposta di Campo Dall'Orto dopo aver acquisito i poteri di Amministratore Delegato della RAI. Dunque, il ritorno a Saxa Rubra di Di Bella è ufficiale. La proposta di Campo Dall'Orto è stata presentata mercoledì 3 febbraio in Consiglio di amministrazione".


La Rai fa questo ritratto di Di Bella: "Una delle figure piu' popolari ed autorevoli del giornalismo televisivo, e' stato direttore del Tg3 dal 2001 al 2009 e di Rai3 fino al 2012. Attuale corrispondente da Parigi, Di Bella ha, nel suo ricco curriculum internazionale, anche una lunga permanenza nella sede Rai di New York".

Una nomina che finalmente dà stabilità e respiro al travagliato canale all news del servizio pubblico, in ultimo sballottato da un interim all'altro, suscitando le perplessità della redazione, stanca dell'estenuante precarietà, dopo che la Maggioni aveva lasciato per ricoprire la carica di Presidente. Negli ultimi anni l'all news della Rai aveva avuto molta attenzione in termini finanziari, mezzi e personale giornalistico. Uno sforzo enorme durante la direzione Maggioni, con Gubitosi alla direzione generale, che però non aveva dato risultati in termini di ascolto, facendo registrare, anzi qualche arretramento quando Rainews24 era stata costretta a farsi "spartana". L'arrivo di Di Bella immette un piglio moderno, contemporaneo e internazionale al canale. Elementi che erano stati auspicati anni fa, prima dei grandi impegni finanziari, indicando proprio in Di Bella il possibile timoniere. Alla fine, ecco Di Bella, al quale spetta il compito di dare una cifra diversa e un passo diverso a Rainews24.

Alla vigilia della nomina, qualche malumore tra i consiglieri di amministrazione. Non discutono il curriculum di Di Bella, che è stato direttore del Tg3, della terza rete, corrispondente da New York e da Parigi. I consiglieri ne fanno una questione di metodo ( anche se le nuove regole danno ragione a Dall'Orto ). Probabilmente, hanno capito che con l'amministratore delegato, il loro ruolo rientra in ranghi diversi, in ruoli diversi e più limitati. Non hanno lo spazio per i tanti giochi del passato. Ci vorrebbe una maggioranza di sette consiglieri su nove per bocciare la designazione di Di Bella. Improbabile.